Propedeutica

Corsi di propedeutica alla danza

La propedeutica è un sistema di avvio graduale e corretto alla danza indirizzato a bambini nella fascia di età compresa tra i 5 e gli 8 anni. È previsto un ciclo, che l’allievo compie, preparatorio ai suoi futuri studi di danza, siano essi di indirizzo classico o moderno.

I corsi di danza classica sono gestiti in collaborazione con la Scuola del Balletto di Roma diretta da Paola Jorio

Lo scopo principale del corso di propedeutica consiste nel dotare l’allievo di una esatta conoscenza del proprio corpo affinché egli possa acquisire una più giusta e consapevole capacità di movimento. In particolare l’allievo attraverso la scoperta della propria struttura corporea perviene all’acquisizione di una migliore postura che, supportata da un adeguato potenziamento muscolare, diviene via via più corretta consentendogli di eseguire movimenti sempre più complessi sul piano tecnico.

Proporzionato alla giovane età degli allievi, questo studio comprende oltre la conoscenza fisico-mentale del corpo, lo sviluppo della fantasia del bambino attraverso l’improvvisazione e la progettazione, ottenendo così un risultato migliore tanto sul piano tecnico quanto su quello creativo. Questo lavoro si completa poi con uno studio musicale specifico per le necessità del danzatore. Consentirà un più agevole e consapevole approccio alle tecniche di danza future e regalerà un bagaglio motorio di coordinazione e di ritmo significativo per ciascuno, anche a prescindere dal proseguimento o meno degli studi di danza.

La scuola nell’insegnamento della propedeutica fa riferimento ai programmi didattici in uso presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e al metodo specifico “La nuova propedeutica®” di Laura Fanetti, metodo originale depositato S.I.A.E., di cui l’insegnante che conduce i corsi, ha conseguito il diploma abilitante.

 

Programma didattico:

-Esercizi di riscaldamento generale e specifico

– Postura e allineamento del corpo

– Esercizi per la coordinazione, la flessibilità, musicalità, l’improvvisazione

– Camminate, marce, saltelli alternati

– Esercizi per i cambi di direzione e di ritmo, galop, skip, polka
– Esercizi a terra per l’estensione dei piedi e l’en dehor

– Sequenze coreografate

Gli esercizi sono svolti al centro, a terra e in diagonale, prevalentemente in sesta e prima posizione.